Firma ALVA bianca
La dignità dell'artista sta nel suo dovere di tenere vivo il senso di meraviglia nel mondo (J.K.Chesterton)

Gli spettacoli di Alvalenti sono adatti a tutti: grandi, piccini, anziani, famiglie, coppie, singles, cani, gatti, belli, brutti, buoni, cattivi, ma per motivi pratici logistici abbiamo preferito dividerli in due categorie teatro ragazzi (che comprende anche i progetti grafici per le scuole) e teatro cabaret... date un'occhiata alle produzioni di Alvalenti.

Dalla recensione della rivista IN SCENA a cura di Francesco Nicolosi Fazio
 
MOMENTI FILU' con ALVALENTI e SILVIA SATURNIA. Uno spettacolo profondo e molto divertente (a tratti esilarante) che genera "...un alito di brezza, un attimo di riflessione sui misteri del cosmo, un istante di commozione verso le atmosfere del pianeta ed i sentimenti della gente" (Riccardo Benucci). Riuscendo, come raramente accade, a mettere insieme la natura ed il sentimento, come suggeriva Ghoethe. Guardando l'uomo ed il suo segno, in particolare il personaggio Filù, sorge un sillogismo tra il tratto di Alvalenti ed il personaggio del Flauto Magico Papagheno, che unendo caratteristiche animali a sentimenti umani, riesce a ricondurre la vicenda mozartiana verso le sponde della gioia (e della giustizia) a cui l'intera umanità avrebbe diritto. Forse un modo nuovo di fare cultura, per un'epoca, quella odierna, dove anche la stessa parola viene omessa dal contesto dell'attualità. Una poesia che sembra prendere fisicamente vita, all'improvviso, dalle divine crete della bella campagna senese, che si intravede nei quadri di Alvalenti, come lieve leonardesco sfondo. Splendido il contributo di Eliana Esposito (in altri lidi nota anche come Silvia Saturnia) che, oltre ad essere bravissima attrice, regista ed autrice teatrale, gode di una prodigiosa capacità espressiva vocale, che si ricongiunge alla nobile tradizione siciliana, reinterpretando anche testi di Rosa Balistrieri.  

DISEGNAR SOGNANDO

di e con Alvalenti e Silvia Saturnia

spettacolo grafico teatrale per ragazzi


Alvalenti e Silvia Saturnia "svelano alcuni trucchi" del mestiere del disegnatore umorista e dell'attore, dando vita a sorprendenti vignette parlanti coinvolgendo i giovani spettatori in un magico mondo nel quale parole, segni ed emozioni si trasformano in disegni ed improvvisazioni teatrali. I due artisti svelano a poco a poco meravigliosi mondi e suggeriscono l'importanza di "guardare oltre ed altro".

Il laboratorio spettacolo, che ha riscosso grandi successi anche nelle scuole, coniuga la valenza artistica a quella scolastica, educando a guardare la realtà con occhi diversi, liberi da condizionamenti per riuscire a scoprire quello che gli altri non vedono.

574651_10150665598059926_379977248_n
547014_10150657239994926_787053023_n

ALVALENTI LAB SHOW - PROGETTO PER LE SCUOLE


Progetto di educazione all'immagine per lo sviluppo della creatività attraverso il disegno umoristico. L'artista dà vita a sorprendenti vignette coinvolgendo gli alunni, spettatori in un magico mondo nel quale le parole e i segni si trasformano in disegni. La presentazione del progetto ha entusiasmato gli alunni che sono stati coinvolti interagendo attivamente

FILùQUARTET in ASPETTANDO LA LUNA

Alvalenti (voce narrante e penna)

Matteo Addabbo ( tastiere)

Andrea Scognamillo (chitarre)

Massimo Cantini (batteria)


Un poeta disegnatore incontra tre maestri musicisti mentre la luna biancheggia tra i rami del bosco, frantumandosi.

Improvvisando note e segni, il quartetto si abbandona a versi spontanei verso nuovi universi, versando vino.

Nasce così Filù Quartet, un quartetto insolito di artisti che con la musica, il disegno e la poesia surreale riescono a generare nel pubblico dei grandi e piccoli palcoscenici, sorrisi e attimi di riflessione sui misteri del creato, istanti di commozione verso le atmosfere del pianeta e i sentimenti delle genti.

I disegni estemporanei sono realizzati alla lavagna luminosa e proiettati su un grande schermo in un' atmosfera musicale in chiave jazz molto coinvolgente.

Un'ora e mezza tra disegni, humour, poesia e musica.

I testi sono di Alvalenti, le musiche originali di Matteo Addabbo (tastiere), Andrea Scognamillo (chitarra) e Massimo Cantini (batteria).

GRAFICOMICHE

di Alvalenti Gigi Saronni e Bruno Furnari


Un insolito cocktail di disegni realizzati su una lavagna gigante a rullo di carta accompagnati da versi ancestrali recitati in un esilarante grammelot.

Il poeta graficomico Filù viene trascinato dalla sua penna che sembra avere una vita propria,creando una sorta di alter ego imprevedibile,capace con i suoi disegni umoristici, di incantare il pubblico,riuscendo ad interagire con lo spettatore,arrivando a trasformare un qualsiasi autografo in un disegno a tempo di musica.

Un'ora e più all'insegna del sorriso, ma soprattutto dello stupore

Web agency - Creazione siti web Catania